CONSULENZA PER L’INDIVIDUAZIONE DEI PERICOLI E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI VALUTAZIONE RISCHI HOME SERVIZIO RSPP VALUTAZIONE RISCHI FORMAZIONE OHSAS 18001 CHI SIAMO CONTATTI COLLABORAZIONI
Castelli Consulting Via Lido,14/3  23823 Colico-Lc  Mail: info@castelliconsulting.it Tel:0341930180 Mobile: +39 339 3121661

ASSISTENZA AL DATORE DI LAVORO PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI E STESURA DVR

Castelli Consulting vi assiste nella valutazione di tutti i rischi presenti nei luoghi di lavoro e nella successiva stesura del relativo documento obbligatorio, il cosiddetto DVR - Documento Valutazione dei Rischi. Il sistema da noi adottato, pur essendo rigoroso e completo, ci permette di redigere un documento breve e di facile lettura, per un’agile consultazione da parte di tutte le figure interessate. Preliminarmente alla valutazione dei rischi verrà effettuato un controllo gratuito di tutti gli adempimenti  riguardanti gli obblighi dell’azienda nei confronti della salute e sicurezza dei lavoratori.

RELAZIONI PER L’AGGIORNAMENTO PERIODICO DELLA VALUTAZIONE DI ALCUNI RISCHI SPECIFICI

La valutazione di alcuni rischi deve essere periodicamente aggiornata, indipendentemente da eventuali variazioni nella struttura, nei metodi produttivi o nell’organizzazione aziendale. Il nostro studio effettua le valutazioni specifiche sotto riportate.  

VALUTAZIONE RISCHIO RUMORE - FONOMETRIE 

Valutazione rischio rumore con misurazione effettuata secondo le indicazioni delle norme UNI EN ISO 9612:2011 e UNI 9432:2011 mediante fonometro in classe 1 comprensiva di relazione   contenente gli eventuali interventi organizzativi necessari e/o  dispositivi di protezione collettiva e/o individuali da adottare.   VALUTAZIONE RISCHIO CHIMICO Si effettuano valutazioni del rischio specifico connesso all’utilizzo di agenti chimici pericolosi e delle sostanze utilizzate in azienda suddivise per mansione/area omogenea, avvalendosi del modello proposto dalle regioni Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna. Nello specifico il “Modello di valutazione del rischio da agenti chimici pericolosi per la salute ad uso delle piccole e medie industrie” è una modalità di analisi che consente di effettuare la valutazione del rischio secondo quanto previsto dall’articolo 223 comma 1. Del D.Lgs. 81/08 (Titolo IX Capo I “Protezione da agenti chimici”). Per definire il coefficiente di pericolosità dei preparati e/o delle sostanze utilizzate viene utilizzato  il nuovo sistema di frasi di indicazione dei pericoli H, secondo il regolamento 1272/2008/CE (CLP).

VALUTAZIONE RISCHIO STRESS LAVORO CORRELATO

Il D.Lgs n. 81/2008, in materia di salute e sicurezza negli ambienti di lavoro e le successive disposizioni integrative e correttive introdotte con il D.Lgs. 3 agosto 2009 n. 106, introducono l’obbligo per tutte le aziende di effettuare la valutazione dello stress correlato al lavoro, secondo quanto previsto da due documenti: - l’Accordo Quadro Europeo sullo stress lavoro correlato (recepito il 9 giugno 2008) - le indicazioni della Commissione Consultiva Permanente per la Salute e sicurezza sul luogo di lavoro (18 novembre 2010). La valutazione viene effettuata attraverso la proposta metodologica del Network Nazionale per la Prevenzione Disagio Psicosociale nei luoghi di Lavoro dell’ISPESL (per le aziende fino a 30 lavoratori, metodo semplificato).  

VALUTAZIONE RISCHIO DA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

La Movimentazione Manuale dei Carichi (M.M.C.) è disciplinata dal Titolo VI e dall'Allegato XXIII del D.Lgs. 81/08. In quest’ultimo si fa cenno alla Norma ISO 11228 come Norma tecnica di riferimento. Per quanto concerne la valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi, la Norma UNI ISO 11228-1 “Ergonomia - Movimentazione manuale - Parte 1: Sollevamento e spostamento” suggerisce un approccio simile al noto metodo NIOSH (1993), confrontando, per ogni azione di sollevamento, il cosiddetto Peso Limite Raccomandato (P.L.R.) al peso effettivamente movimentato, attraverso un’equazione che, a partire da un peso massimo sollevabile in condizioni ideali, considera l’eventuale esistenza di fattori lavorativi sfavorevoli introducendo nell’equazione fattori moltiplicativi che per ciascun fattore considerato possono assumere valori compresi tra 0 e 1. I fattori di rischio considerati nella Norma e nel metodo NIOSH corrispondono ai principali elementi di rischio lavorativo citati nell’Allegato XXXIII del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.  Castelli Consulting utilizza per la valutazione di questo rischio il metodo proposto nel “documento del COMITATO REGIONALE DI COORDINAMENTO DELLE ATTIVITA’ DI PREVENZIONE E VIGILANZA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO del Veneto”.  

VALUTAZIONE RISCHIO VIBRAZIONI

Il criterio adottato per la valutazione del fattore di rischio specifico connesso all'esposizione a vibrazioni è quello definito nell'ambito del titolo VIII, capo III, del D.Lgs. 81/2008. La valutazione e, quando necessario, la misura dei livelli di vibrazione viene effettuata in base alle disposizioni di cui all'allegato XXXV, parte A, del D.Lgs. 81/2008, per vibrazioni trasmesse al sistema mano- braccio (HAV), e in base alle disposizioni di cui all'allegato XXXV, parte B, del D.Lgs. 81/2008, per le vibrazioni trasmesse al corpo intero (WBV)
HOME SERVIZIO RSPP VALUTAZIONE RISCHI FORMAZIONE OHSAS 18001 CHI SIAMO CONTATTI COLLABORAZIONI HOME SERVIZIO RSPP VALUTAZIONE RISCHI FORMAZIONE OHSAS 18001 CHI SIAMO CONTATTI COLLABORAZIONI VALUTAZIONE RISCHI